Film Guardandoli – Infiniti assassini dorati

Come ho spiegato nell’ultimo episodio di Ringcast, ho scelto di avvicinarmi alla vita dei più bisognosi e pezzenti e ho disdetto l’abbonamento a Sky. Per le motivazioni vi rimando a questo articolo che ho già spiegato tutto con dovizia di particolari quindi amici di Sky smettetela di chiamarmi TUTTI i santissimi giorni. Non è cosa, grazie. Comunque adesso guardo più film, telefilm, e voi ovviamente ve li cibate tutti. Al momento ho già una lista di 13 film di cui parlarvi (complice anche un periodo di assenza piuttosto prolungato della rubrica), vediamo di recuperare il più possibile durante questi giorni di ferie. Procediamo in ordine di visione.

 

Gold: La Grande truffa
Il film è costruito come una storia di rivalsa. Caduta e ascesa di un protagonista che prima vive all’ombra di un padre di successo, poi fallisce ma poi dovrebbe strabiliare tutti con una sorprendente ballata di fortunate coincidenze e successi. E invece lui continua a far cazzate una dietro l’altra e la sfiga si accanisce su di lui come se non ci fosse nessun’altro al mondo su cui infierire. The Wolf of Wall Street ha i picchi strafatti di coca anche se tratto da una storia vera, si prende le sue libertà che diavolo, non ha nessun senso ancorarsi alla miseria della vita vera se vuoi divertire un pubblico. Alla fine della giostra ti manca l’erezione che giustifichi il tutto pure se non puoi rimproverargli poi molto.

I Magnifici Sette
Ho visto il primo, neanche troppo tempo fa, e ho visto questo e bhò, nessuno dei due mi ha lasciato chissà quale ricordo. Troppi galli nello stesso pollaio finiscono inevitabilmente per complicare la ricetta e per smarmellare regia e sceneggiatura costringendole a vagare impazzite da una parte all’altra dell’azione senza mettere mai davvero niente a fuoco. Tarantino in qualche modo riesce a far comunque funzionare la cosa ma di certo non usa formule da western vecchie di 40 anni per farlo. Portato di forza nel nostro secolo questo remake non ha proprio nessuna ragione di esistere e sicuro avranno imparato la lezione… fino alla prossima volta almeno.

Assassin’s Creed
Sono un grande appassionato della serie videoludica. Del gioco più che della sua storia devo ammettere ma sono sicuro che prendendosi un attimo meno sul serio si poteva fare sicuramente meglio di così. E invece no, non saprei neanche dirvi di cosa parla questo film che sfiora la parodia nonostante il cast d’eccezione e niente impara dalle puttanate Marvel che hanno almeno il merito di non farsi ridere alle spalle. Una roba dimenticabile che purtroppo non verrà dimenticata e che continuerà a perseverare nei suoi peccati finchè il pubblico le permetterà di farlo, quando cioè sarà troppo tardi e la storia dovrà giudicarla.

L’uomo che vide l’infinito
Eccolo un film di rivalsa. Tratto da una storia vera di un poveraccio indiano senza istruzione che arriva a Cambridge e di fatto si incula tutti i matematici ben vestiti del’università. La pellicola spinge molto sulla formazione del ragazzo, sulla necessità di unire alla sua innegabile genialità una struttura accademica capace di permettergli di dialogare con un mondo accademico ottuso a volte ma necessariamente ancorato alle sue regole e ai suoi paletti. Si parla anche di razzismo in un Inghilterra trascinata a forza nella Seconda Guerra Mondiale con la normalità che improvvisamente diventa odio. Immagino che tutto passi per qualche post su Facebook che ci lasciamo passare sotto gli occhi senza indignarci. Il taglio finale netto, la vita vera non ha lasciato spazio per un lieto fine, è una scelta che ho particolarmente apprezzato perché certifica tutto quello che sarebbe potuto essere e che invece è rimasto incompiuto.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...