E3 2017: La conferenza EA

E3 2017: Andiamo a conferenze!
Al mondo ci sono ci sono le donnicciole, gli uomini duri che sfoderano l’arma per primi e poi ci siamo noi nerd sfigati che a 40 anni ancora ci emozioniamo per una fiera che alla fin fine non ha mai fatto di meglio che deluderci. E sapete che c’è? Viva Dio che ho ancora questa voglia, la stessa voglia, dopo tanti anni. Dicevo qualche giorno fa che l’E3 2017 ha tutto il potenziale per sbalordire come non mai sopratutto perché davvero nessuno si aspetta niente dalla manifestazione di quest’anno, un po’ la tecnica che uso io con le donne. Ma non sono qui per vantarmi delle mie tecniche di seduzione, andiamo a conferenze.

10 giugno – 21:00 – Conferenza EA
Sono stati anni complicati per EA, è riuscita a pasticciare così tanto con le sue IP che i piani aziendali per il futuro sono pensati sul modulo Trapattoni. Il mischione iniziale si apre con Cristiano Ronaldo che agli juventini era passata di mente per un secondo la finale, poi della gente batte sui tamburi per presentare la modalità storia di Madden. Quella falsa e poco credibile senza tutta la droga però. Battlefield 1 è un grande successo e lo dimostrano tutte le persone orribili e sfigate che ci fanno streaming su Twitch. Nuove mappe e modalità in arrivo questa estate, stessa caciara probabilmente.

 

Si passa agli eSports e a FIFA. Sul palco arrivano un paio di tossici inglesi probabilmente appassionati di calcio, la loro versione di Massimo Mauro. Nel Viaggio di quest’anno ci sarà ancora Alex Hunter anche se alla Juve farebbe solo panchina. Arriviamo a Need 4 Speed: Payback che è il quarto tentativo in quattro episodi di rilanciare il franchise. Sembra il PD. Ci sono i Takedown di Burnout e graficamente spacca, incrocio le dita speranzoso. Il titolo successivo è A Way Out, un cooperativo a due molto interessante dal programmatore di Brothers. Si potrà giocare solo in coop e in split screen (anche online) quindi si sperà in una limited edition con amico dentro. Uscita inizio 2018.

Bioware presenta Anthem, è il suo alibi per Mass Effect Andromeda. In NBA Live ormai ci credono così poco che in edicola lo nascondono tra le riviste porno. La protagonista del single player di Battlefront II arriva sul palco ma lo sperma si era esaurito alla marcia imperiale. Giustamente aggiungo. Per usare della poesia settecentesca, con quella grafica basterà davvero molto poco per farmi venire in faccia. Annunci a cascata tra modalità, dlc e coriandoli e poi tutti a giocare in multi per 30 minuti. Finita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...