Serie Seguendole: Strani Papi robotici

Faccio quel che posso, non riesco a fare miracoli con le serie tv ma comunque abbiamo portato a casa una discreta pagnotta. Non fate quelle facce, sono un uomo con mille passioni e tra videogiochi, Lazio e… repliche dei Simpsons, Scrubs e Friends su Sky non è che mi rimanga moltissimo tempo a disposizione.

Stranger Things: Stagione 1
Negli anni ottanta ero un bambino felice che studiava molto, suonava la fisarmonica e andava a dormire alle 20:30 tranne il mercoledì Disney della RAI. Un certo immaginario non è quindi proprio nelle mie corde o, se lo è, l’ho acquisito più da adulto che da giovinetto. A Stranger Things quella roba di assomigliare a un prodotto degli anni 80 riesce comunque benone. Ci sono i ragazzini in bicicletta, c’è l’avventura e una fotografia perfetta per l’epoca. Pur non essendo un amante dell’horror (in realtà a me piace molto l’interpretazione più terrena del tutto), devo ammettere di essermi piacevolmente divertito e di aver apprezzato sopratutto il casting della serie con tante facce poco comuni ma perfette per lo scopo. Hanno vinto su tutta la linea.

stranger-things-1

 

Narcos: Stagione 2
Altro grande successo di Netflix, questo sì perfetto per i miei gusti. Avevo qualche dubbio su questa stagione perché la prima si era mossa troppo velocemente lasciando poco spazio di manovra per il seguito. E invece se la son giocata bene con più spazio all’introspezione e meno al gangster movie. Il mix tra serie tv e filmati d’epoca è ancora spiazzante e tutta la stagione mi è costata un solo week-end di chiusa matta e disperatissima. E non si dica che Leopardi non mi sia servito a nulla nella vita. Il finale è apertissimo a nuove stagioni ma bisognerà capire quanto questa serie sia in grado di cavarsela senza il carisma di Escobar. Avendo leggiucchiato qualcosa sull’argomento narcos, sono sicuro che di ciccia ce ne sia a tonnellate ma non sarà facile mantenere alto il rispetto delle vittime così come in queste due stagioni.

Westworld: Stagione 1, Ep 01-06
All’episodio numero 6 si registra il primo timido segnale di vita. L’idea di base è brillante, i mezzi economici messi sul piatto per realizzarla notevoli, ma un’intera stagione su di un impiegato del catasto probabilmente mi avrebbe regalato maggiori emozioni. Si gettano le basi per qualcosa di più grande in Westworld e poi se ne gettano altre e per finire se ne gettano ancora un po’. Il tempo per unire i puntini non è più tantissimo e, per come la vedo io, hanno fallito nel tentativo di preparare il campo a un numero spropositato di stagioni piuttosto che concentrarsi su quella in onda. Tanti misteri insomma, pochi messi a fuoco. Per ora passo un sacco di tempo a borbottare tra me e me dopo aver visto stranezze o incongruenze che mi fanno storcere il naso ma sarei felice di beccarmi una bella sorpresa in mezzo alla fronte.

pope

 

The Young Pope: Stagione 1, Ep 01-05
Devo ammetterlo, un pochettino me lo aspettavo il pippone insopportabile con le inquadrature fiche al buio che quelli che studiano cinema poi si abbracciano fortissimo e fanno i trenini della felicità. Però The Young Pope è pure tanto di più. È una storia nuova tanto per cominciare, una storia che nessuno ha mai raccontato e che non ti aspetti si abbia il coraggio di raccontare in Italia. Una storia che non farà felice la Chiesa (immagino) ma che non nasce per prendersi gioco di lei, è solo un punto di vista su qualcosa che potrebbe accadere ed è tutto rappresentato con una lucidità che definirei quasi cattolica. Questo Papa non sembra buono, forse non lo è affatto, ma sicuro non è un Papa cattivo come qualcuno potrebbe credere. È un Papa che non apre ai compromessi perché la Chiesa non è stata fondata su di essi e non è impossibile che il suo futuro debba passare necessariamente per il fondamentalismo religioso. Unico appunto al doppiaggio italiano, sopratutto di italiani, che bhò, sembra sempre poco naturale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...