X Factor Italia 2016 – Provini, 3a serata

Tocca a Eva, giovane artista hip hop, dare il via ai provini di stasera. Lei sembra crederci moltissimo, ma ogni cosa che dice o fa sembra causare a Fedez forti crampi allo stomaco, per qualche motivo. Ciò nonostante, mentre la ragazza si esibisce, mitragliando parole senza perdere un colpo, sul viso del rapper si delinea un inatteso sorriso. E alla fine le fa i complimenti, per cui va a capire cosa l’avesse indispettito della sua presentazione. Quattro sì per Eva.

Simone dice di avere una voce simile al cantante dei Queen. Quello attuale, però, il che abbassa immediatamente di molto le aspettative. È lì con il suo maestro, e la sua esibizione è, come dire, insolita. Eclettica, direbbe qualcuno. Sguaiata e senza senso, direi io. Ma il maestro sembra soddisfatto. Scopriamo che Simone studia “voicecraft”, una tecnica di canto, a sua detta, eminentemente scientifica. I giudici, che chiaramente odiano la scienza, decidono di percularlo, chi più chi meno. Lui comunque si presta al gioco, arrivando a imitare il pianto di un bambino per dimostrare di sapere il fatto suo. Mettiamola così: la ricerca per l’erede di Demetrio Stratos non si è ancora conclusa. Quattro no dei giudici, chiaramente chiusi a una novità così dirompente.

4
Che piglio!

Alessandra ha una mamma che viene da Capo Verde, canta un suo pezzo, e ha una voce davvero bella. Per lei sono quattro sì facili, e meritati. Segue quello che definirei il “segmento otaku” della puntata. Si inizia con la cosplayer Silvia, che si cimenta con quella che immagino sia la sigla di qualche anime che non conosco. Bravissima a realizzare code da sirena, è meno brava a cantare. Prende quattro no, ma per Agnelli la sua è stata l’esibizione più punk fino a ora. Arisa non sa cosa sia il cosplay. Fedez nemmeno, ma si prende la briga di spiegarlo a tutti lo stesso. Giulia canta un brano K-Pop danzando come una idol coreana. Siamo leggermente fuori tema. Anche Diego è chiaramente un appassionato di J-Pop e K-Pop, ma quando deve cantare lo fa in italiano. La sua voce non mi fa impazzire, ma è intonato e canta bene. Per Agnelli è un “talento straordinario”. Non sono sicuro di condividere il suo entusiasmo, ma i quattro sì ci stanno.

Federico è un artista di strada, e nel suo brano si giustifica della cosa con sua madre. Tipo Jovanotti con Ciao mamma, ma meno interessante ancora.  Alla fine saluta pure tutte le mamme in ascolto, scatenando immediatamente l’odio di Agnelli, che gli dà del paraculo. “Ho anche canzoni sulla prostituzione infantile, sulla guerra e su Barbara D’Urso”, si difende lui, spiegando di saper cantare anche di cose orribili. Onestamente mi è sembrato inutilissimo. Però Fedez la pensa come me, per cui devo essermi sbagliato. Arisa ci tiene a difendere la categoria dei bravi ragazzi e vota sì, e con lei Soler. A sorpresa, il sì decisivo arriva da Agnelli. Si vede che vuole sentire il brano sulla D’Urso.

Le Coraline sono tre sorelle che eseguono una cover acustica dei Korn. Agnelli le ama già alla follia, ma al resto dei giudici interessa solo conoscere uno dei loro tre fratelli, Anakin. Quattro sì per loro e pure per gli Oak, Gabriele e il rapper Lorenzo. I Name, invece, sono arrivati secondi al concorso “Nome di band meno fantasioso di sempre”. Al primo posto c’erano i Band. Fanno una cover di Eleanor Rigby in chiave smaccatamente Muse, ma il cantante non ce la fa, e in certi momenti non si capisce nemmeno cosa stiano facendo gli altri membri del gruppo. L’unico sì è di Arisa.

Mr. Facciolla si presenta con delle mutande con la sua faccia da regalare ai giudici. È pure simpatico, ma la sua Innamorato di una escort è una roba da far invidia a Gigione. Sì di simpatia da Arisa, disprezzo malcelato da Agnelli. Non ce la fa. Cristiana, 18 anni, è lì con la sorella Rossella, anche lei in gara. I giudici decidono di farle esibire una dopo l’altra. Cristiana fa alcune cose molto bene, altre molto male. Rossella parte bene, poi si impappina, ma recupera andando di free style. Delle due è chiaramente la più matura, e l’unica a passare al prossimo turno. Segue compilation di Soler che stronca gente, per far vedere che pure lui sa essere stronzo.

Le Fillettes (letto come si scrive, per la cronaca), sono in trasferta da qualche balera di Riccione. Non sanno come si chiamano, non sanno chi siano i giudici. La bionda “canta”, la mora si dimena a caso al suo fianco. Mi verrebbe da citare Pezzali e Repetto, ma l’ha fatto pure Fedez e poi sembra che sto copiando le battute. A ogni modo, i giudici decidono di impazzire e le promuovono con quattro sì. Decisamente più giovane, e più brava, Caterina ha sulle spalle una storia di problemi di alimentazione, ma canta davvero bene e merita i suoi quattro sì.

2
Fedez s’è chiaramente innamorato. Delle Filletes. Tutte e due.

Mariam ha 21 anni e adora cantare nonostante la madre, per via della sua religione, abbia sempre cercato di dissuaderla. Ha una voce profonda, e nonostante qualche imprecisione piace a quasi tutti i giudici. Solo Fedez è incerto e vota no. Il momento in cui la madre confessa che anche a lei sarebbe piaciuto cantare, ma non ha mai potuto farlo, è piuttosto potente. Nicolò si presenta col cappello a cilindro, e sembra un tipo interessante. A un certo punto si mette pure a cantare senza microfono, e onestamente io lo premierei solo per il cappello. Ma i giudici lo stroncano con quattro no. E tenendo conto che hanno fatto passare le Fillettes, secondo me ci sono gli estremi per un ricorso.

I Naviglio Noyz vanno in giro mascherati (quest’anno si porta), ma per qualche motivo scelgono di fare una cover di Mamma Maria dei Ricchi e Poveri. Avevo la cassetta quando ero piccolo, ma non basta a farmeli piacere. Manco ai giudici. Si chiude con Sarah, che riesce a passare dalla lirica al cabaret in scioltezza, entrando di peso tra le mie preferite. Per fortuna anche i giudici sono d’accordo con me. Agnelli è addirittura commosso. Fedez parla di “effetto crash”, ma nel caso vi fosse venuto il dubbio, ve lo confermo: non significa niente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...