Er Carcio: 5° giornata 2016/17

Premessa d’obbligo che il mondo è pieno di imbecilli: sono un tifoso della Lazio, odio la Roma (calcisticamente parlando) ma ne parlo volentieri perché neanche considero veri tifosi quelli che non gufano ogni allenamento dei cugini (vale per ambo le parti ovviamente). Qui si parla del campionato delle romane, anche sfottendo quando possibile, perché il calcio è la più importante delle cose inutili ma ci si può scherzare sopra. I permalosi si astengano dal leggere, grazie.

5° giornata 2016/17

Milan – Lazio 2-0
L’obiettivo stagionale è di vincere con le piccole e di evitare figuracce con le grandi. Facendo finta che il Milan sia ancora grande, e lo sforzo di fantasia non è nemmeno di quelli indolore, non sono così sicuro che si possa applaudire la prestazione. Anche senza la stupidaggine di Parolo e il conseguente suicidio difensivo, infatti, la Lazio è andata a San Siro con il piglio di chi quella partita non l’avrebbe vinta mai, pure gliel’avessero regalata. Manca sempre la reazione, la rabbia, quel qualcosa in più a livello testicolare che ti fa andare oltre i limiti tecnici, oltre la condizione fisica non ottimale, e che a fine anno ti regala qualche punticino in più. Inzaghi non mette Keita e sbaglia, al momento è evidentemente il migliore, ma vorrei pure vedere prima o poi qualcuno di quei nuovi che stanno ammuffendo in panchina.

04ab237263fa4b6f9a64ae8ba05d6b76-u202182049561u9d-u170130050201nlb-620x349gazzetta-web_articolo

 

 

Roma – Crotone 4-0
Tutto facile con il Crotone, dopo il goal del vantaggio non c’è stata nemmeno più una partita e Dzeko diventa davvero forte e decisivo quando è mediamente inutile esserlo. Quando entra in campo con la testa giusta, si vedano i primi minuti, la Roma sembra davvero una squadra fortissima che può competere con chiunque nonostante qualche limite della rosa. Totti titolare è una bella novità per Spalletti, se davvero ha deciso di ingoiare l’orgoglio si accorgerà (purtroppo) di quanto questo vecchiaccio possa ancora dare a questa maglia in un campionato di Serie A dove brilla come pochi altri nonostante tutto. Il gruppone di testa sembra essersi allargato comunque e la Roma dovrà capire in fretta come arginare gli errori difensivi (magari con avversari più ostici per lei) per non restare indietro alle altre.

213505755-9cd5f207-8b5f-4242-b647-0325ba69a7ff

 

 

Roma 10 – Lazio 7

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...