South Park 20×01: J.J. Abrams ci salverà!

È iniziata la nuova stagione. Sky continua a mostrare grande rispetto per la serie (in Italia non l’aveva mai fatto nessuno) con l’episodio sottotitolato messo in onda solo con un paio di giorni di ritardo. Il tema della stagione credo che saranno i reboot (e più in generale il nostro amore per il passato) ma questo episodio in particolare ruota intorno a un fatto poco noto in Italia. Durante una partita di NFL, infatti, Colin Kaepernick si è seduto durante l’inno nazionale per protesta (credo contro la violenza sui neri in USA). Successivamente ha scelto di inginocchiarsi per mostrare più rispetto per i militari e la bandiera ma molti atleti hanno deciso di imitare il gesto dando vita ad un vero e proprio movimento. Informati di ciò, godetevi l’episodio.

cattura1

 

South Park 20×01: Member Berries
La palestra è stracolma di gente durante una partita di volley femminile ma in realtà sono andati tutti solo per vedere quante delle giocatrici si siederanno durante l’inno nazionale per protestare contro un troll misogino (il Dr. illustrissimo CacciaCagne42) che si diverte a lasciare insulti nella bacheca della scuola. Una bacheca su internet ecco. Intanto il Congresso decide di porre fine alla protesta degli atleti (in USA ribattezzata The Star-Spangled Banner) con un reboot dell’inno nazionale che tutti, lo sappiamo, amano i reboot. Per farlo si affidano ovviamente a J.J. Abrams, come sempre d’altronde.

cattura4

 

 

Randy riceve la visita di un sondaggista e scopre con disgusto che per le elezioni presidenziali il Coglione Gigante è in vantaggio sulla Merda Impanata (si intravede giusto una sottilissima critica a Trump e alla Clinton) e si lascia convincere a provare le bacche di membro per superare lo shock. Le bacche di membro altro non sono che dei piccoli frutti che ti fanno stare bene pronunciando nomi e frasi nostalgiche.

cattura6

 

Anche Mr. Garrison ha i suoi bei problemi. Nonostante sia in testa nei sondaggi, sa di non poter mantenere tutte le promesse della sua campagna basata principalmente sul fottersi chiunque a morte e capisce che l’unico modo per uscirne indenne è far vincere la sua avversaria. Missione per niente facile visto che lei è una merda impanata e che, qualsiasi cosa orribile faccia, lui finisca comunque per salire nei sondaggi. Decide quindi di sedersi durante la presentazione del reboot dell’inno nazionale in modo da suscitare l’indignazione del popolo americano e far così crollare il suo consenso.

cattura3

 

Solo che Mr. Garrison non ha fatto i conti con il genio di J.J. Abrams che per il reboot dell’inno ha deciso di farne uno identico ma sostenendo semplicemente che stare in piedi, sedersi o inginocchiarsi è comunque un segno di rispetto per la bandiera americana, di fatto rendendo inutile il piano di Garrison.

cattura7

 

Cartman, accusato sia da Kyle che dalle ragazze di essere lui il troll, organizza una stand-up comedy femminile in palestra con lo scopo di farsi insultare ma questo tentativo viene comunque recepito come un ulteriore segno di colpevolezza. A nulla serve anche disegnarsi in faccia una vagina, una vagina con le palle per la precisione. A sorpresa, però, al termine dell’episodio si scopre che non è Cartman il troll ma Gerald, il padre di Kyle.

Ottimo inizio davvero, me ne aspetto di terribili.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...