E3 2016: Conferenza Sony

Nintendo non c’è, Microsoft ha fatto catenaccio o quasi, Sony non deve fare moltissimo per portarsi a casa anche l’E3 di quest’anno. Si parte in pompa magna con un’orchestra infilata sotto il palco, mi aspettavo qualche sorpresa ma Vessicchio è davvero un grande colpo. Il primo gioco è God of War 4. Lui è invecchiato male, ingrassato peggio, ma la nuova ambientazione è un cambio epocale per la serie. Non sembra nemmeno God of War ma non è detto che sia un male. Alla fine un bambino uccide un cervo gridando “vegani sukate brutto”.  Il trailer successivo presenta Days Gone di Bend Studio, una specie di The Last of Us con la storia d’amore dentro. Neanche un secondo di pausa e arriva The Last Guardian, quel The Last Guardian. Finalmente c’è pure una data ufficiale: 25 ottobre 2016. Neanche il tempo di spruzzarzi in faccia di gioa testicolare e parte un nuovo video di Horizon Zero Dawn. Il gioco è strano ma è un’altra botta grossa per gli occhi. Gli animali robotici sono semplicemente fantastici. Dopo 4 minuti potrebbero pure chiudere tutto e andarsene a casa con la coppa per quanto mi riguarda. Tocca a Detroit, in gergo tecnico Sony ha messo in piedi una conferenza gang bang. Ricorda Heavy Rain ed è incentrato sull’azione cinematica e le decisioni da prendere con relative conseguenze. Per la VR si vede un gioco cagotto e per la prima volta ho voglia di un visore. È Resident Evil ed esce il 24 gennaio 2017 anche per PS4 liscia, demo disponibile con il plus. Il visore Sony lo vedremo il 13 ottobre a 399$. Nella carrellata VR si vedono Farpoint, Battlefront e Batman. Ci sarà qualcosa per VR anche legato a Final Fantasy XV e Call of Duty. Sembra tutto molto bello ma è anche difficile da giudicare. Di Call of Duty si vede una parte molto lunga e sinceramente non so più cosa sia VR o cosa non lo sia. Spettacolare è spettacolare. La campagna di Modern Warfare remastered potrà essere giocata 30 giorni prima su PS4. Crash Bandicoot arriverà, come previsto, su Skylanders ma Activision è anche al lavoro per portare i primi tre episodi rimasterizzati su PS4. Demo di Lego Star Wars disponibile sul PSN. Kojima sale sul palco e mostra il suo gioco in esclusiva per Sony: Death Stranding. Il trailer è parecchio triste e si vedono due chiappe maschili. Imsomniac fa vedere il suo Spiderman e dopo un’ora di esclusive importanti Microsoft è abbastanza seppellita. Si torna a Days Gone per mostrare del giocato stavolta. È pieno di zombie, tanti zombie, che attaccano in massa. Praticamente la versione videoludica di World War Z.  Nella carrellata successiva si vedono multipiattaforma mischiati ad altre esclusive. Finita, giuro che non sono riuscito a prendere fiato, tacci loro.

IMG_0672 (1)

 

Ed ecco il video:

5 commenti

    • Io non ho ancora mai provato la VR quindi non è facile darti una risposta. Potenzialmente mi pare tanta roba ma all’atto pratica mi pare che siano ancora in alto mare.

      • Nello specifico, riferendomi al nuovo Resident Evil, posso capire che possa spiazzare però potrebbe dargli anche una nuova linfa. Il fatto di sentirmi totalmente immerso in quell’ambiente visto nella demo e di percepire tutto in prima persona, mi incuriosisce parecchio. Sinceramente penso che possa portare l’esperienza ad un livello superiore, soprattutto in un survival/horror. Sembra che siano presenti fasi action. E’ un dato emerso successivamente perchè analizzando l’interfaccia si è scoperto un pulsante attacco. Ho visto parecchi titoli piu’ o meno interessanti, da Farpoint a Batman VR, Star Trek Bridge Crew a Here They Lie. Si, chiaro, bisogna valutare quanto dureranno queste micro-esperienze perchè di questo si tratterà e quanto magari ti verrà la voglia di rigiocarle dopo una prima run. Mi fa pensare alle centinaia di titoli che sono presenti su steam per vive e oculus (a quanto pare al lancio ci saranno almeno 50 titoli disponibili). Mi verrebbe da fare un parallelo con il film Strange Days, in cui il protagonista vendeva memorie sensoriali che ti facevano rivivere le esperienze di altri, come una corsa sulla spiaggia oun inseguimento. Ecco, io la vedo un po’ cosi’ e non mi dispiace. Certo, meglio farsi una corsa al mare reale ma a scalare l’everest non mi ci vedo. :-))
        Daniele

  1. Grazie del recap vito! In effetti Sony è entrata con un calcio rotante alla street figther sul palco.
    A quanto pare i Santa Monica hanno anche un secondo titolo in produzione, Here they lie, un horror per VR.
    Cheers!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...