Er Carcio: 36/37° giornata 2015/16

Premessa d’obbligo che il mondo è pieno di imbecilli: sono un tifoso della Lazio, odio la Roma (calcisticamente parlando) ma ne parlo volentieri perché neanche considero veri tifosi quelli che non gufano ogni allenamento dei cugini (vale per ambo le parti ovviamente). Qui si parla del campionato delle romane, anche sfottendo quando possibile, perché il calcio è la più importante delle cose inutili ma ci si può scherzare sopra. I permalosi si astengano dal leggere, grazie.

Mi sono anche perso una giornata, capita quando il campionato non ha proprio nulla da dire, ma non succederà mai più, lo giuro. Quest’anno almeno.

36/37° giornata 2014/15

Lazio-Inter 2-0 e Carpi-Lazio 1-3
Tutte le vinciamo. Finiremo dietro al Sassuolo e al Milan più orribile degli ultimi tempi ma almeno vincendo tutte le partite che non servono più a niente. Inzaghi ne ha vinte 4 su 6 (perdendo solo con la Juventus e con la Sampdoria una partita sfortunatissima) quindi meriterebbe il rinnovo se era quello l’intento iniziale. Ma non si sa, pare che Prandelli resti in attesa di una risposta mentre a Lotito è tornata la parola e promette mare e monti. Che in casa Lazio sono giusto qualcosa di più di una scommessa albanese o di un vecchio in disgrazia da ricostruire. Presumibilmente la nuova Lazio dovrà fare a meno di Biglia, Candreva e Klose, tanta tanta roba per un team al risparmio come il nostro. Senza le coppe basterà qualcosa in meno per fare buone figure in Italia ma incrociamo le dita, il peggio forse non lo abbiamo ancora visto.

jerry-mbakogu-carpi-lazio-serie-a_1dexufbysxl3k1jvytr9cwoye7

 

 

Genoa-Roma 2-3 e Roma-Chievo 3-0
Spalletti di punti ne ha fatti a pacchi eppure non è riuscito a portare a casa un miracoloso (per come si erano messe le cose) secondo posto. Pare non sia un problema, son scemo io, e vedremo il solito gran mercato fatto di colpi a sorpresa e pagherò con calma. Più che di Totti, ma questa è solo la mia opinione, Spalletti dovrebbe preoccuparsi della riconferma di Sabatini, l’unico in grado di operare come se i soldi sul piatto ci fossero davvero. Intanto le ruggini, piccole, non mancano a Trigoria con battutine e frecciatine pronte ad esplodere alle prime difficoltà. E le difficoltà arriveranno di certo se il tour USA di agosto rimarrà in calendario a guastare la preparazione per un preliminare che potrebbe anche non essere una passeggiata di salute. C’è ottimismo nell’aria e per una volta non solo nella sponda giallorossa del Tevere.

defaultimage

 

 

 

Roma 77 – Lazio 54

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...