Er Carcio: 32° giornata 2015/16

Premessa d’obbligo che il mondo è pieno di imbecilli: sono un tifoso della Lazio, odio la Roma (calcisticamente parlando) ma ne parlo volentieri perché neanche considero veri tifosi quelli che non gufano ogni allenamento dei cugini (vale per ambo le parti ovviamente). Qui si parla del campionato delle romane, anche sfottendo quando possibile, perché il calcio è la più importante delle cose inutili ma ci si può scherzare sopra. I permalosi si astengano dal leggere, grazie.

In ritardissimo, me ne sono di nuovo dimenticato. È che non è facilissimo appassionarsi a questo campionato per noi laziali che lo abbiamo abbandonato a settembre.

32° giornata 2015/16

Palermo – Lazio 0-3
È arrivato Inzaghi alla Lazio e adesso tutti si vogliono bene, correre non è faticoso e il gruppo è forte e ambizioso. Ci fosse sempre contro il Palermo almeno. Questa partita non dice niente ma sono bastati tre punti per riaccendere le speranze di raggiungere uno sciagurato sesto posto. L’allenatore in casa è la scelta più comoda e un buon finale di stagione permetterebbe a Lotito di scegliere Inzaghi senza mugugni della piazza. Non che li abbia mai ascoltati a dire il vero. Poi tutti di corsa in Albania o Patagonia a cercare campioni da due spicci o alla SNAI per scommettere sul futuro della Lazio con trentaduenni bolsi e un futuro promettente. Ma sappiamo aspettare noi, con pazienza, la luce in fondo al tunnel prima o poi illuminerà anche l’Olimpico. 

71c1028e54eb029979434a95b359f478_169_l

 

Roma – Bologna 1-1
Ormai se lo ricordano in pochi, ma l’inizio di Spalletti è stato un’accozzaglia di eventi fortunati e casualità assortite che gli hanno permesso di ammucchiare tre punti anche quando non sembrava aver apportato chissà quale trasformazione. Poi è arrivata la forma, l’entusiasmo e la consapevolezza nei propri mezzi, ma sarebbe stato tutto molto più difficile senza avere la strada spianata dalle critiche. Quindi ci sta che il Bologna si riprenda qualcosa in una partita dominata per tutti i novanta minuti e ci sta che sia il Napoli ad approfittarne riportando a 6 punti il distacco tra una stagione dignitosa e un disastro economico. Oppure son pazzo io, chi può dirlo, e pure con il terzo posto vedremo un mercato giallorosso senza cessioni (come sostiene Pallotta) e con tanti acquisti importanti. Oppure son pazzi loro e la Roma pagherà prima o poi le conseguenze di questa gestione dissennata.

231716789-f5d601c0-bf0b-45a2-b99b-bf501618e863

 

Roma 64 – Lazio 45

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...