Er Carcio: 30° giornata 2015/16

Recupero questa giornata in grosso ritardo per casini personali. Poi vi spiego. 

Premessa d’obbligo che il mondo è pieno di imbecilli: sono un tifoso della Lazio, odio la Roma (calcisticamente parlando) ma ne parlo volentieri perché neanche considero veri tifosi quelli che non gufano ogni allenamento dei cugini (vale per ambo le parti ovviamente). Qui si parla del campionato delle romane, anche sfottendo quando possibile, perché il calcio è la più importante delle cose inutili ma ci si può scherzare sopra. I permalosi si astengano dal leggere, grazie.

30° giornata 2015/16

Roma – Inter 1-1
Juve e Napoli vincono, spesso anche convincendo, e nove vittorie di fila non hanno permesso alla Roma di agganciarsi ai posti che contano per evitare il preliminare. E il preliminare vuol dire molto in chiave economica se è vero che il mercato devi farlo senza avere la certezza di passarlo. E poi Sabatini ci saluterà con tutti i suoi impicci, le cessioni milionarie e gli acquisti a costo zero e non è detto che arriverà qualcuno altrettanto bravo a reggere in piedi il castello di carte. Certo adesso c’è un allenatore vero e un campo che lasciano ben sperare, ma gli anni buoni per vincere (questo su tutti) potrebbero essere scivolati via. E la Fiorentina è pure vicina, debole ma vicina, ma ci vorrebbe ben altro derby per impensierire Spalletti temo. 
2016-03-19T213627Z_194267829_GF10000352160_RTRMADP_3_SOCCER-ITALY-U202182049561fB-U140108284914443C-620x349@Gazzetta-Web_articolo

 

 

 

Milan – Lazio 1-1
Senza più obiettivi nella testa, alla Lazio resta l’unica speranza stagionale di non collezionare ulteriori figuracce. E di vincere il derby incasinando la Roma ma sappiamo tutti che invece siamo sempre a disposizione quando c’è da aiutare i cugini giallorossi. Il campionato è un disastro, La Champions non l’abbiamo nemmeno annusata (e meno male dico io), L’Europa League è finita in tragedia prima ancora di incontrare le vere squadre di calcio e quest’anno non c’è nemmeno una finaletta di Coppa Italia in cui sperare. Pagherà Pioli, giustamente, anche se non è certo l’unico responsabile. Solo che l’anno prossimo non ci sarà niente o quasi da cui ripartire e niente o quasi da sognare, che abbiamo fatto di male per vivere così?

MILAN, ITALY - MARCH 20:  Carlos Bacca of AC Milan competes for the ball with Lucas Biglia of SS Lazio during the Serie A match between AC Milan and SS Lazio at Stadio Giuseppe Meazza on March 20, 2016 in Milan, Italy.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

 

Roma 60 – Lazio 42

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...