Doctor Who S09E06 – The Woman Who Lived

“Non mi hai salvato la vita, Dottore.
Mi hai intrappolato al suo interno.”

Avevamo lasciato (troppo tempo fa, è vero) il Dottore alle prese con uno scalcagnato villaggio di vichinghi, ma soprattutto con la responsabilità morale di avere reso immortale la giovane Ashildr. E i fan del Dottore sanno benissimo che certe scelte prima o poi vengono a presentarti il conto. Più prima che poi.

1
“O la borsa, o la vita. Una delle tante, Dottò.”

Ed è così che, sulle tracce di un misterioso artefatto, il nostro Dottore ritrova Ashildr. Solo che adesso non si fa chiamare più così, si è creata una carriera di brigante di strada, e non complesso non è molto felice di essere obbligata a vivere in eterno su un pianeta così noioso come la Terra. L’immortalità ha alcuni effetti collaterali spiacevoli, quando il tuo corpo non è predisposto ad essa, su tutte l’impossibilità di ricordare tutto. È per questo che Ashildr tiene diari da sempre, ed è nelle loro pagine che il Dottore scopre un dolore antico che in parte ci fa capire come mai l’eterna ragazza sembri aver perso ogni sorta di empatia. Le altre persone sono per lei come efemere, vivono il tempo di un istante, non ha più senso provare per loro dei sentimenti. “Portami via di qua,” implora, ma il Dottore non può accettare. Sa benissimo che un immortale ha bisogno di un contraltare mortale che gli impedisca di credersi superiore alle altre creature. “Le efemere ci sono necessarie,” cerca di spiegarle, ma Ashildr non sembra capire. Fino alla fine, quando si renderà conto di avere ancora la capacità di provare compassione (o, più probabilmente di non averla mai persa davvero, avendo indossato una maschera come autodifesa), e sarà costretta a sua volta a fare una scelta difficile.

Partiamo subito dal sottolineare quanto sia brava in questa puntata Maisie Williams. Il suo personaggio è molto diverso dalla giovane sognatrice della puntata precedente, e l’attrice di Game of Thrones fa un ottimo lavoro nel rendere su schermo i lati oscuri della personalità di una ragazza che è costretta in eterno a perdere le persone che le sono care, fino a quando non resti altra scelta che smettere di legarsi a qualsiasi persona. Il che non significa che l’episodio non abbia momenti leggeri, anzi. Alcuni scambi di battute col Dottore sono fenomenali, e le gag a cui partecipa l’esilarante Sam Swift The Quick, su tutte la battaglia di battutacce col Dottore poco prima di quella che dovrebbe essere la sua esecuzione, ci riportano all’episodio precedente. E mi fanno sperare che Sam Swift faccia la sua apparizione in qualche prossimo episodio. Un’eventualità tutt’altro che peregrina, visto come vanno a finire le cose per lui. Per tacere della sequenza in cui Dottore e Ashildr si alleano per mettere a segno un furto con destrezza.

2
Che poi, se la carriera di ladro dovesse essere un fallimento, il Dottore può sempre mandare il curriculum ai Ghostbusters.

Capaldi, inutile ribadirlo, è ormai calato nel personaggio al mille per cento, e lo padroneggia con maestria. La sottotrama “aliena” è più che altro un pretesto, che alla fine svolge bene il compito di incorniciare quello che è il vero tema della puntata, e cioè, ancora una volta, cosa significhi essere immortale. Clara è praticamente assente, se non per una breve scena, che però è sufficiente a ricordarci che la ragazza sta per lasciarci. L’espressione con cui il Dottore la guarda, quando lei gli dice: “Tranquillo, non ho intenzione di abbandonarti,” vale più di mille parole. Altra puntata promossa, per una stagione che fino a ora non ha mai deluso. Giuro che le altre le recupererò più in fretta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...