Er Carcio: 13° giornata 2015/16

Premessa d’obbligo che il mondo è pieno di imbecilli: sono un tifoso della Lazio, odio la Roma (calcisticamente parlando) ma ne parlo volentieri perché neanche considero veri tifosi quelli che non gufano ogni allenamento dei cugini (vale per ambo le parti ovviamente). Qui si parla del campionato delle romane, anche sfottendo quando possibile, perché il calcio è la più importante delle cose inutili ma ci si può scherzare sopra. I permalosi si astengano dal leggere, grazie.

12° giornata 2015/16

Bologna – Roma 2-2
Era calcio quello di sabato? No, non lo era, ma sono l’ultimo al mondo che si lamenterà mai di una partita giocata su un campo bagnato. Però non era calcio e la Roma, tra le due, non poteva certo guadagnarci dal pantano. Avesse avuto ancora in squadra Okaka sarebbe stato un altro discorso ovviamente. Però, grazie anche a qualche imprecisione arbitrale, la Roma l’aveva vinta la partita se Torosidis non avesse messo in mostra il suo colpo migliore: la minchiata alla greca. Non ha aiutato regalare un tempo o quasi agli avversari ma con Garcia sembra sempre che i tre punti debbano arrivare per inerzia. Il primo posto adesso è a 4 punti, la Juve si avvicina pur giocando maluccio, ma resto convinto che non vincere questo campionato sarebbe il più grande suicidio della storia giallorossa. Che in passato da qualche ponte si è pure buttata. Carino Destro a non esultare contro la sua ex squadra, però non è stato bello scoparsi la moglie di Garcia sotto la curva davanti a tutti quei bambini.  

f7f106c7dcda1112a7d9407ba426a4e8-kbEB-U43130733038219BRH-593x443@Corriere-Web-Sezioni

 

Lazio – Palermo 1-1
A novembre non ha più senso parlare di questo campionato, non certo un buon segno. Non si corre, non c’è voglia, ci si lamenta in panchina e tutta la settimana si rincorrono le dichiarazioni di agenti che vogliono svignarsela a gennaio. Il niente assoluto mostrato contro il Palermo è ormai routine e la sensazione netta è che non c’è più margine per risolverla nello spogliatoio tra Pioli e giocatori. Ma il peggio è che Pioli c’azzecca poco e un cambio allenatore sarebbe l’ennesimo salto nel vuoto di una società destinata ad improvvisare all’infinito. Ennesimo anno buttato a gufare la Roma, finirà mai questo incubo lotitiano?

20151122_111590_14

 

Roma 27 – Lazio 19

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...