Doctor Who S09E05 – The Girl Who Died

“Immortality isn’t living forever. That’s not what it feels like. 
Immortality is everybody else dying.”

Clara rischia di finire alla deriva nello spazio, mentre un qualche mostroragno alieno le si è insinuato sotto la tuta. Due minuti più tardi, lei e il Dottore vengono catturati da una pattuglia di vichinghi e portati in catene al loro villaggio. Poi dal cielo si presenta Odino, che rapisce in un lampo tutti i guerrieri del villaggio. E con loro anche Clara e Ashildr (che ha il volto di Maisie Williams). Nel complesso, una giornata noiosa.

A questo giro la mia famiglia non verrà tutta massacrata in maniera orribile, vero? Vero?
A questo giro la mia famiglia non verrà tutta massacrata in maniera orribile, vero? Vero?

“Odino”, ovviamente, è un alieno impostore, che si diverte a rapire guerrieri in giro per l’universo. Per trasformarli in succo di testosterone e adrenalina. Con le carni rosse ci sta benissimo. Lui se ne andrebbe pure, dopo aver decimato il villaggio di qualsiasi membro in grado di impugnare un’arma, ma Ashildr sceglie il momento peggiore per tirare fuori l’orgoglio vichingo. Il risultato è che il finto Odino, in realtà membro della belligerante razza aliena chiamata The Mire, dichiara guerra al suo villaggio. Hanno un giorno di tempo per prepararsi all’attacco, e il fatto che i sopravvissuti siano una manica di imbecilli con le capacità combattive di un gruppo di tapiri che si fingono morti non fa ben sperare. Il Dottore cerca di convincere il villaggio a sbaraccare e salvare la pelle con una ritirata strategica, ma quelli sono vichinghi, e ci tengono assai a morire come si deve. Mai come stavolta, il Dottore sembra alla frutta, senza un piano d’azione. Poi, grazie alla sua capacità di parlare la lingua dei neonati, gli si accende la lampadina! Letteralmente. Una secchiata di anguille elettriche più tardi, e sfruttando l’immaginazione di Ashildr, gli alieni cattivi sono costretti a una umiliante fuga. Ma purtroppo non c’è tempo per festeggiare.

Uhm, forse avrei dovuto leggere il titolo della puntata.
Uhm, forse avrei dovuto leggere il titolo della puntata.

Ed è a questo punto che il Dottore si ricorda del perché abbia scelto questa faccia per la sua nuova rigenerazione, e decide di mostrare un solenne dito medio a tutte quelle noiose regole per cui non si dovrebbe interferire con le linee temporali. Le conseguenze del suo gesto si scopriranno probabilmente nell’episodio successivo, ma il riferimento alla “profezia” dell’alieno ibrido di Davros è decisamente pesante.

Mi sono trattenuto dal fare battute su "Over 9000!". Apprezzatelo.
Mi sono trattenuto dal fare battute su “Over 9000!”. Apprezzatelo.

Che dire, era un pezzo che non ridevo tanto durante un episodio di Doctor Who. Con l’esclusione del finale, ovviamente, ho perso il conto delle battute memorabili e dei momenti esilaranti. Onestamente, penso che Capaldi a questo giro si sia superato. Il che non significa che manchino battute “serie”, come le considerazioni sull’immortalità che spingono il Dottore a donare ad Ashildr un “chip curativo” extra. Oppure, su tutte, la scena in cui Il Dottore ammette con palese stanchezza: “Sono stufo di perdere le persone che mi circondano”. Prendere il TARDIS e andarsene in giro per provare a dimenticare non può funzionare per sempre. Anche il modo in cui ricollegano ciò che accade nel finale a The Fires of Pompeii, e quindi alla “faccia” di Capaldi, è una bella trovata. È chiaro, inoltre, che l’interferenza del Dottore creerà delle “ondate di ritorno” che probabilmente avranno conseguenze pesanti. Sarà per questo che Clara ci lascerà le penne? La frequenza con cui il Dottore prova a convincerla a trovarsi un nuovo hobby non può essere un caso.
Onestamente, non mi viene in mente nulla di negativo da segnalare: uno degli episodi più godibili da un pezzo a questa parte. Semplice e linerare, certo, ma senza tempi morti e spassosissimo. Non c’è sempre bisogno di intricatissime supercazzole temporali per divertirsi.

Ora qualcuno mi presti un TARDIS, che restare il meno possibile indietro con la serie sta diventando difficile…

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...