Film Guardandoli: Che la forza sia con il treno

Star Wars: Trilogia classica
Rispolvero nerdico della trilogia più per nerd in assoluto. In realtà non è che l’abbia vista un milione di volte, forse una e circa dieci anni fa, e infatti la ricordavo abbastanza male. L’Episodio IV è davvero debole a mio avviso, abbastanza improponibile ai giorni nostri, ma gli altri due sono sicuramente più moderni e godibili. A parte gli effetti speciali, c’è da dire che hanno fatto un lavoro monumentale sulla qualità delle immagini. La versione Blu-Ray fa sembrare questi film usciti da pochi giorni grazie a una pulizia che non ricordo in nessuna riedizione.  Nel complesso la trilogia classica è comunque ancora apprezzabile.

Leiadeathstar

 

Star Wars: Trilogia mortacci loro
Quando la vidi la prima volta non mi sembrò facesse un gran torto alla prima trilogia. E in effetti fallisce in parte proprio per voler restare troppo fedele ai primi tre film dal punto di vista stilistico e dell’immaginario spaziale. Rivista oggi, invece, è evidente come Jar Jar sia insopportabile (soprattutto in Episodio 1) con le sue battute vanziniane e come il passaggio al lato oscuro di Anakyn sia realizzato in modo troppo superficiale e frettoloso. In generale si riesce a depotenziare il carisma di quasi ogni personaggio della serie e non era mica facile in tre film con così tanto tempo dedicato alle riunioni di condominio.

I Vitelloni
Altro film recuperato in leggero ritardo (di questo ne avevo visto una parte però) ma che mi ha convinto molto meno degli altri grandi classici del cinema italiano. Bellisismo rivedere una certa Italia, più semplice se vogliamo, ma è difficile comprendere completamente il tema del distacco dal paese, dell’emancipazione giovanile (e femminile) per chi è cresciuto tra i voli low-cost di Ryanair. Mi avevano anche detto della prova maiuscola di Albero Sordi ma bhò, io ne sono rimasto piuttosto indifferente. Il personaggio odioso invece, quello mignottaro che finisce preso a cinghiate, è un capolavoro.

SNOWPIERCER_7

 

Snowpiercer
Magari è troppo presto, l’ho visto questa notte, ma questo film ha proprio il sapore di una grossa occasione sprecata. L’idea (che è quella del fumetto) è vincente, potenzialmente se ne poteva tirare fuori una critica feroce alla società moderna, si poteva parlare di lotta di classe e scale sociali prestabilite, ce n’era pure per perculare le dittature in stile 1984,  e tutto nonostante la pellicola sia per forza di cose un lungo viaggio all’interno di un corridoio. E certi temi sono pure affrontati, magari marginalmente a volte, ma la realizzazione è proprio da film di serie b e la mano calcata in modo esagerato su ogni momento drammatico. E non mancano gli attori cagnacci. Ma cagnacci veramente. Ultimo appunto sul finale di speranza per l’umanità [SPOILER]: la tizia si bomba il bambino o l’orso polare?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...