La Digital Delivery sta rovinando la mia vita

insidethegame

Certe cose non sono mai facili da confessare, sopratutto su un sito di videogiochi. Come dire che comincio a non sopportare più la digital delivery e cose come Steam, Humble Bundle e PS Plus? Come osare mettere in dubbio la principale rivoluzione nel campo dei videogiochi senza aizzare orde di troll inferociti? L’unico modo è provare a descrivervi quello che sto vivendo in questi giorni e sperare di non calpestare le cristalline convinzioni di qualche oltranzista dell’offerta e del download. Perché ragazzi, ve lo devo proprio dire, queste continue offerte stanno rovinando la mia passione. Badate bene, io amo i videogiochi. Amo giocarli e studiarli. Amo scrivere di loro, sperando di potervi raccontare qualcosa di nuovo, di interessante, di piacevole…o perlomeno di utile. Trascorro buona parte del mio tempo tra innumerevoli universi digitali (purtroppo…ma questa è un’altra storia). Passo le giornate tra i cunicoli di una metro abbandonata alla rabbia e alla paura dell’uomo, tra le verdi pianure di un fatato regno impugnando un’Ocarina, a combattere col mio mazzo di carte gli avventori di una bizzarra locanda. Mondi magnifici e terribili dove poter essere eroi, come poche volte la vita ci concede. E al sottoscritto non bastavano un portatile e ben due console, doveva avere la possibilità di portare la propria passione con se. Doveva poter giocare all’università, nelle pause a lavoro, sul treno e dalla propria ragazza. E con l’arrivo di un Nexus 5 e di un Nintendo 3DS XL mi illudevo che potesse bastare.

In questi mesi qualcosa si è abbattuto nella mia classica routine di videogiocatore, provocando una piccola mutazione nella mia passione, inserendo una sensazione latente di fastidio che sta rovinando la magia di schiacciare ogni volta Play. Questa cosa ha un solo nome ma si incarna e si declina in vari modi, ma per quanto mi riguarda il suo sacro trittico è Humble Bundle, Steam e PS Plus. Già vi vedo perplessi, ma…vi prego…lasciatemi continuare. Sono anni che Steam attenta in maniera quasi terroristica alle mie finanze con continue e oscene offerte da -75%. Ho comprato d’impulso, sempre, con la paura che l’offerta svanisse d’avanti ai miei occhi. Perché quel gioco lo dovevo avere, lo dovevo giocare. Quindi come un falco ho ghermito le offerte di L.A. Noire, Hard Reset, Civilization V, Sleeping Dogs, X-COM e Deadlight…cedendo pure a quei giochi che non avrei proprio considerato se non in iper-sconto, titoli come Red Faction: Armageddon, Transformers: War for Cybertron, Tropico 3 e Crysis Warhead. Certo a Steam devo anche la gioia di aver scoperto piccoli capolavori che altrimenti avrei perso per strada. Perle fantastiche come Bastion, LIMBO, Dear Esther, Little Inferno e sopratutto l’immenso To the Moon. Ma in tutto questo si è inserito con forza l’arrivo dei continui Humble Bundle con cui comprare un’infinità di giochi da riscattare su Steam a prezzi imbarazzanti. Con poco più di 4€ è stato possibile prendere pacchi di giochi che solo qualche anno fa sarebbero passati per suicidi di marketing. Eppure eccoli…ecco Alan Wake e Brutal LegendBlood Bowl eDivinity IIThe Walking Dead e Sine MoraSerious Sam 3 e Sanctum 2. Insieme ad un’infinità di prodotti minori, non voluti, non desiderati…ma comunque un gradito plus ad un acquisto assurdo e soddisfacente. Per questo ho visto entrare nel mio elenco videogiochi di cui non mi è mai fregato una mazza, roba che non giocherò mai o che ho disinstallato dopo pochi minuti tipo Confrontation, Eets, Gish, RAW, Shatter, SkyDrift, Steel Storm: Burning Retribution, TRAUMA, etc…  E questo non mi è bastato su PC, perché avendo comprato un Nexus 5 volevo mettere in crisi quello spettacolare Qualcomm Snapdragon 800. E anche in questo caso Humble Bundle mi ha colpito e affondato. Quindi con giusto un paio di bundle mi sono ritrovato l’ennesimo elenco gigantesco di titoli…che stanno pure lievitando in questi giorni: Anomaly 2, Frozen Synapse, Gemini Rue, Kingdom Rush, Ridiculous Fishing, Swordigo, The Bard’s Tale, rymdkapsel e altri dei quali non ricordo il nome.

Continua su insidethegame.it

collezione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.