Il Punto Ludico: Videogiochi tanto al kg

Prima di Ringcast, di Babel e del porno con animali, Ivan Fulco (credo non fosse ancora tanto vecchio a quei tempi, preistoria proprio) venne da me e, parola più parola meno, mi disse: “Caro Vincenzo, riconosco nella tua fine e aggraziata scrittura la pulizia espressiva di Hemingway, la musicale poetica di Isabel Allende e lo struggente realismo di Dickens, perché non fai prezioso dono al mondo della tua sbalorditiva qualità dialettica con una serie di editoriali per The First Place?” E io accettai, con l’ingenuità e l’umiltà tipica di chi ha un pene di 48 centimetri e cominciai a scrivere Politically Qualcosa, rubrica che mi valse dozzine di riconoscimenti e donne innamorate. Il Punto Ludico è più o meno la stessa cosa, cadenza settimanal/quindicinale se non mi scoccio prima.

Videogiochi tanto al kg.
Prima ancora che qualcuno potesse parlarne con cognizione di causa, The Order ha scatenato un caso su internet di quelli che ti tolgono la voglia di vivere.  Non si parlava mai di qualità del gioco, non era quello l’importante, ma della sua durata: perché un videogioco non può solo essere bello, deve pure poter essere rigiocato per un milione di ore consecutive, deve avere i DLC gratis, deve saper pulire i tuoi cessi, succhiartelo alla bisogna e, ma questo è facoltativo, riuscire a mettere pace tra Israele e Palestina. Può farle anche male tutte queste cose, la qualità o l’utilità di una modalità online non è al centro dell’attenzione di nessuno, ma deve averla perché tutti gli altri ce l’hanno.

the-order-1886-sc005_0

 

Nonostante l’esistenza di un sito come HowLongToBeat mi faccia rabbrividire più di Metacritic, non posso negare che ha senso sperare che un gioco da millemila ore possa costare qualcosa in più di uno da 8. Una modalità online va programmata, bilanciata con il tempo e sostenuta economicamente con server e patch, se The Order sceglie di farne a meno (a mio avviso scelta più saggia dei deserti online che non si incula nessuno) è giusto chiedergli una piccola riduzione di prezzo. Oppure no? Magari sono Battlefield e Halo a costare troppo poco se con 60€ ti fanno giocare per otto mesi invece. Ma allora qual è il prezzo giusto da pagare per un videogioco vi chiedo consapevole che tanto voi non sapete mai darla una risposta giusta?

A fare confronti con altre forme di intrattenimento, per esempio, appare evidente che i videogiochi costano poco: 8€ per un’ora e mezza di pellicola (peggio ancora se di Pieraccioni) sono un’esagerazione ma allora perché nessuno si è mai lamentato del prezzo effimero di un pompino? Conosco amici che si sono sposati e indebitati con un mutuo trentennale pur di riceverne uno per esempio. Un videogioco, e qui mi esprimo con la banalità e la semplicità di un Panariello sul palco di Sanremo, vale solo quello che decidete voi debba valere. Se le 8 ore di The Order sapranno soddisfarmi sarò comunque un bambino felice nonostante non possa perderne altre quindici a cercare collezionabili o non ci sia una modalità online che in fondo non voglio giocare. Quelli che non possono permettersi tutti i videogiochi che compro io ogni mese, però, potranno fare altre scelte e aspettare che The Order finisca nei cestoni di internet o dei Mediaworld. Sembrerà incredibile, ma nessuno ci obbliga ancora a comprare niente che non vogliamo comprare.

Ognuno faccia le sue scelte, compri ciò che vuole, ma smettiamola di credere che il proprio orticello debba essere lo standard. Smettiamola anche di credere che quanto avvenuto in passato debba ripetersi in futuro, il mondo cambia e il mercato deve farlo insieme a lui. Così magari ci rimane anche del tempo per parlare di The Order il gioco, dei suoi pregi e dei suoi difetti, e meno dei suoi filmati su youtube.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...