I cinque grandi difetti dell’internet

Internet è un’invenzione meravigliosa, per quelli che non c’hanno Alice 4Mb non garantiti almeno, ed è una di quelle rivoluzioni invisibili che il mondo l’hanno cambiato e lo stanno cambiando molto più di quanto crediate. E non solo perché ci sono tizie che si tolgono le mutande in ogni momento, schiocchi, certo anche e sopratutto per quello però. Internet ha anche dei difetti comunque, grossi, e chi sono io per non sbatterveli in faccia con la solita immotivata sicumera?

 

Tutti parlano
E mica solo quelli saggi e intelligenti come me con un sacco di cose interessanti e divertenti da dire, nossignore, parlano proprio tutti tutti. Prima di Facebook era persino facile ignorarli questi pensatori fuori dagli schemi: si aprivano un blog che nessuno si cagava e bella per tutti brò. Oggi  per colpa di Zuckerberg finisci a leggere la filosofia del tuo meccanico di fiducia, del tuo pizzicagnolo, del tuo compagno di classe impedito delle superiori che festeggiava se riusciva a mettersi una canotta nel verso giusto. Gente che nella vita reale parla solo di calcio, fica e macchine (a volte persino contemporaneamente) che improvvisamente ha da dire la sua sulle decimali riquadrate e rinvirgolate di una finanziaria, poveri scemi cresciuti a dosi massicce di Vanzina che criticano l’assegnazione dei Nobel e persino ignoranti analfabeti che predicano contro le proprietà distruttive delle scie chimiche, sopratutto se rumene. I peggiori sono senza dubbio quelli che scrivono per lamentarsi degli altri che scrivono. (È ironia, lo metto in rosso per aiutare i più lenti)

internet-tough-guy

 

Commentano solo gli haters
Per uno come me che si diverte a scribacchiare a volte è molto difficile capire  il giudizio dei suoi lettori. È vero, le centinaia di giovani donne arrapate che ogni giorno mi offrono il proprio corpo sono un incentivo a continuare, ma se dovessi limitarmi a leggere i commenti a quello che scrivo/faccio ne uscirebbe un quadro piuttosto desolante. Con gli anni ho capito che non tutti mi vorrebbero impalato o ce l’hanno con la mia povera madre, ma che  è solo l’odio che spinge a commentare un pezzo. L’odio è la benzina di internet, è la rabbia a generare le pagine di inchiostro virtuale sprecato nel folle tentativo di modificare l’opinione altrui. Senza odio resterebbe solo saggezza e retorica su internet… e le tette al vento ovviamente.

Il porno migliore è a pagamento
Questo non lo sanno tutti, a molti bastano e avanzano clip di due minuti per raggiungere il proprio obiettivo, ma è tutto più complicato se hai gusti più raffinati (tipo lo shy porno) e non ti arrapi alla prima maiala senza mutande che fa finta di consegnare pizza a domicilio. Oh, non fraintendetemi, il porno streaming è una benedizione se paragonata alle mie nottate di gioventù passate di fronte alle pubblicità dell’144, ma la verità è che ce n’è di migliore, di maggiore qualità ma che mediamente costa una fracconata. Tanto vale tornare a farsi le pippe con la fantasia allora, che cavolo.

save_time_buy_online2

 

Fare acquisti è troppo comodo
Oggi ci sembra tutto meraviglioso: Amazon che consegna in 24 ore, niente fila per il parcheggio, nessun problema per i resi, prezzi convenienti, fare acquisti non è mai stato così rapido e conveniente. Ma cosa diranno i nostri figli quando tra qualche anno non avranno di che mangiare perché ci siamo riempiti casa di tazze dalla forma discutibile? E riusciranno i soprammobili simpatici da 8€ a salvarli dai disastri della malasanità? Quante magliette da nerd deficienti serviranno per permettere loro di pagare un mutuo senza impegnarsi per tutta la vita? Meditate gente, meditate.

Nessuno è sincero
Ne ho già parlato in passato, ma internet è proprio un macello in quanto a ipocrisia. Nella vita vera se hai un’amica grassa e brutta non glielo dici certo, sei educato e non sarebbe carino ricordarle che probabilmente morirà triste e sola, ma nemmeno perdi tempo a farle complimenti dannazione. Non fate del bene alle vostre amiche cassonetto se fingete che siano carine, poi magari ci credono e finiscono a soffrire per qualche inevitabile delusione amorosa. Siate sinceri, non ve ne frega un cazzo di quanto si amano i vostri cugini e men che meno di cosa mangia appena si sveglia quel cane bavoso di vostra zia. Quanti bambini dovranno essere umiliati per tutta l’adolescenza per colpa dei vostri like alle foto deliranti che i genitori vi propinano? Ogni azione ha una conseguenza e le vostre bugie non fanno il bene di nessuno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...