Film Guardandoli – Uccelli e Imitazioni

Birdman
Fresco vincitore dell’Oscar 2015, è sicuramente un gran bel film che non poteva non piacere al mondo di Hollywood per le tante strizzatine d’occhio e gli ammiccamenti che si tira in faccia da solo. Post visione mi ha lasciato molto meno su cui rimuginare, però, sarà che non riesco proprio a immedesimarmi completamente con la storia di un miliardario il cui dramma è aver perso il successo ottenuto in passato. Grande prova recitativa di tutti i suoi interpreti comunque e bello sguardo sul dietro le quinte di Broadway sempre troppo trascurato dal cinema.

birdman-5-5-reasons-why-you-should-appreciate-birdman

 

Paprika: Sognado un Sogno
Tutti a decantarmi le lodi di Kon e poi nemmeno c’è la Caprioglio a togliersi le mutande nel suo film. Piaciuto niente ad essere sincero, ma queste robe oniriche deliranti non mi hanno mai affascinato troppo e non è un caso se sono arrivato così tardi a vedere questo film. Tecnicamente è assolutamente impeccabile, ma sono troppo terreno e pragmatico per perdermi nei sogni.

The Imitation Game
Non mi ero creato chissà quali aspettative e sono andato a vederlo al cinema spinto solo dalle recensioni entusiastiche di critica e amici. E ho fatto bene perché è sicuramente un gran film. Dovrei un attimino approfondire tutte le mie conoscenze sulla questione Enigma, però, perché la mia formazione da History Channel me ne aveva dato un quadro abbastanza diverso. Abbastanza inutile la prefazione di contorno, devo ancora spiegarmela del tutto, ma in generale ben costruito e privo di pause, fuochi d’artificio o banalità da cinepanettone. La  Knightley, bella oltre ogni logica, l’ho trovata completamente fuori ruolo. Twin Lannister, invece, meritava un colpo di balestra pure in questa pellicola.

download

 

Boyhood
Ed eccola la grande sorpresa del lotto. Boyhood non ha nemmeno una storia, ce l’ha solo tra le righe almeno, ed è più una raccolta di fotografie di una vita quasi comune, niente su cui ci gireresti un film di quasi tre ore di certo. Però funziona, maniacale l’attenzione in ogni singola scena dove tutti recitano la propria parte come se non la stessero affatto recitando. Un saliscendi continuo di emozioni nel quale ci si commuove più e più volte anche se solo per qualche secondo e poi si sale e poi si scende ancora. Non importa nemmeno ritrovarsi nelle idee del protagonista, lui non è sullo schermo per convincervi, non sa nemmeno di essere su uno schermo a dire il vero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...