Corso per Videogiocatori Story 4

Nella Lesson 3 ormai sono un genio della tecnica e comincio a inserire battutone tra uno spezzone e l’altro e qualche chicca grafica. E ai tempi era tanta roba, non ridete. Alcune battute erano particolarmente belle, altre meno, ma “un videogiocatore non perde mai, semmai lagga” è decisamente entrata nella storia del Corso. La maglietta con il punto esclamativo di Metal Gear mi pare fosse in omaggio allegato a MGS2 pagato tipo sei milioni di € dal mio spacciatore di fiducia, la memoria non mi aiuta. Ce l’ho ancora anche se al momento posso indossarla solo come scaldacollo.

Mi son sempre vergognato tantissimo a farmi vedere fare certe cose dai miei familiari, quindi di solito registravo a tarda notte senza farmi sentire. Cosa avrebbe pensato di me mio padre trovandomi con un grembiule mentre spiegavo i benefici dell’alimentazione dentro/fuori? Poi con gli anni ho smesso di preoccuparmi del prossimo, quando mi hanno trovato a fare sesso con dei pavoni cecoslovacchi non mi sono affatto vergognato. Per dovere di cronaca è bene sapere che ho mangiato seguendo quelle linee guida per due anni buoni quando ho cominciato a vivere da solo. Poi son tornato con la coda tra le gambe da mia madre per non vedere esplodere il mio fegato.

 

 

I grattini invece non funzionano, sappiatelo, sono la più grande bugia dell’occidente, roba da scenderci in piazza a spaccare le vetrine, c’è ancora bisogno delle schiave cinesi per farsi grattare la schiena come si deve. E poi basta, puntata fiacca in effetti.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...