Er Carcio: 24° giornata 2014/15

Premessa d’obbligo che il mondo è pieno di imbecilli: sono un tifoso della Lazio, odio la Roma (calcisticamente parlando) ma ne parlo volentieri perché neanche considero veri tifosi quelli che non gufano ogni allenamento dei cugini (vale per ambo le parti ovviamente). Qui si parla del campionato delle romane, anche sfottendo quando possibile, perché il calcio è la più importante delle cose inutili ma ci si può scherzare sopra. I permalosi si astengano dal leggere, grazie.

24° giornata 2014/15

Verona – Roma 1-1
Ormai, con la Juventus a +9, è ufficialmente l’indegni time: Totti è una pippa che non incide, Pjanic un ex giocatore, Gervinho un negro, Garcia un arrogante francese mangia ranocchie e Sabatini è della Lazio. L’ennesimo pareggio della cavalcata giallorossa complica forse in maniera irrecuperabile un campionato che da due mesi a questa parte di soddisfazioni ne ha regalate pochine. Il solito Totti non basta e lo scialbo secondo tempo poteva pure portare alla sconfitta se Torosidis non si fosse immolato sulla linea di porta. Non funziona più niente nella Roma, nemmeno Gervinho, e Garcia non sa nemmeno dove mettersi le mani di fronte alle difficoltà.  Perché in questo momento Verde meriterebbe più campo, non la panchina, e le prestazioni degli undici in campo non possono che confermarlo. E alla prossima c’è la Juventus.

20150222_91337_gsdfjgskl--jgkl--sjdfg

 

Lazio – Palermo 2-1
Bella partita all’olimpico con due squadre alla ricerca della vittoria per tutti i novanta minuti. I tre punti vanno alla Lazio e meritatamente sopratutto per quanto creato nel secondo tempo ma le occasioni avrebbero anche potuto trasformare la stessa importante vittoria in una fastidiosa sconfitta. Da segnalare Candreva che prima realizza il goal della rimonta e poi, per non far festeggiare troppo i tifosi della Lazio che proprio non sono abituati, si lancia contro la curva coma una zanzara verso la luce. E si sfascia un ginocchio lo scemo. Abbastanza male Mauricio ma la difesa con lui e De Vrij è comunque più serena e organizzata. Piuttosto, lo dico con la morte nel cuore, è Radu che non mi sembra più all’altezza della situazione, sempre troppo distratto.

e2dc7bebcc5db181e84ea9a5172bbada_169_l

 

Roma 48 – Lazio 40

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...