Giochi Giocandoli: Speciale PS4

Rubrica per raccontarvi dei giochi che stanno girando nei miei tray, che poi mi chiedete sempre cosa ne penso su twitter e io devo far finta di essere gentile con voi.

E alla fine PS4 (bianca) è arrivata pigramente a casa mia. Nulla  che mi interessasse alla follia ma Natale era una ghiotta occasione per farla arrivare a costo ridotto. Ci state smanettando da un anno ormai, quindi non ci sprecherò troppe parole, ma per il momento mi ha sorpreso e soddisfatto. I menù sono veloci, il PSN è più comodo (quando non è down ovviamente) e in generale tutta la struttura online mi sembra aver fatto passi da gigante. Non ho dovuto nemmeno aggiornare la console 112 volte ma è possibile che il Plus se ne occupi per me di notte. Prima o poi arriveranno anche le esclusive.

gta5-concept16

 

GTA5
Alla fine non ho resistito e ho deciso di non aspettare la versione PC. Magari avrei dovuto ripensarci prima di mettere in palio la mia copia del gioco per i lettori di vitoiuvara.com, ma quando uno è stronzo è stronzo. E io lo sono. Senza ombra di dubbio è tecnicamente la versione più solida di GTA su cui abbia mai messo le mani anche se Los Angeles non mi ha colpito come New York. Ai personaggi mi sto affezionando lentamente ma adoro le mille scorciatoie piazzate per non farmi ripetere lunghe sessioni di gioco, solo non mi fa impazzire la divisione quasi libera tra i tre protagonisti, è come se non avessi mai il pieno controllo della storia. Un problema mio temo e comunque mi sto divertendo. (l’ho finito nel mentre e ve ne parlo più approfonditamente in futuro)

Driveclub
L’impatto iniziale è stato di quelli deludenti. Graficamente mi aspettavo i fuochi d’artificio e invece è sì bello, ma non strabiliante. Poi è furbetto il giusto e gli scenari in lontananza tolgono anche il fiato a volte, ma tra le lamiere c’è poco da sbavare. Pure il modello di guida mi era sembrato insopportabile in fase di rodaggio, troppo leggero e scivolone, ma mi son dovuto ricredere gara dopo gara. Ci sto smadonnando come non accadeva da anni senza striscia a terra e tasto rewind, ma è un arcade davvero completo e ricco. Ho pagato pure 2€ extra per vedere la pioggia, quella sì eccezionale, dell’online invece fotte una sega.

2563903-dc_screen_10_1402418576

 

Destiny (finito)
L’ho finito, l’ho trovato pure più adatto alle mie corde di un Halo qualsiasi, ma davvero della trama non c’ho mica capito un cazzo. Ogni missione si corre dietro a Cortana e si aspetta  che faccia il suo lavoro mentre i nemici giungono ad ondate. Poi qualcosa succede nell’universo, credo, ma non mi è capitato molte volte nella vita di scoprire dai titoli di coda che ero alla fine di un gioco. Qualcuno avrò salvato aò, mica posso sapere tutto io. Online è sicuramente pensato meglio, con un sacco di piccole idee per costringere i giocatori a fare quelle che DEVONO fare più che quello che VOGLIONO fare e sopratutto per farli giocare fino alla morte celebrale. Il caricamento della granata impedisce pure di trasformare ogni scontro in una gazzarra isterica e ci si possono permettere discrete finezze da cecchino anche per quelli che come me di solito non si azzardano neanche a toccarlo. Quanto durerà la giostra dipenderà da Bungie e dalla qualità dei suoi DLC.

3 comments

  1. Ooo che bello !
    Le opinioni come queste sono l’ideale, le preferisco a quelle troppo stringate che facevi precedentemente
    Letto molto volentieri !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...