Corso per Videogiocatori Story 3

Non mi è ben chiaro perché tutti consideriate “Come realizzare Un Videogioco di Successo” il vero seguito spirituale del corso. Videogiocatori Over 30, forse più nelle intenzioni che nella struttura, voleva esserlo davvero e mica ci avete creduto. Vabbè, l’importante è conquistare l’universo, per il resto fate come volete.

La Lesson 2 inizia con una partita a Tetris online per DS che nelle intenzioni doveva dimostrare quanto sono veramente fortissimo a quel gioco. Che poi è pure l’unico nel quale non sono una mezza pippa, sappiatelo. Vitoiuvara non è un super campione, ma un semplice millantatore. Però ha pure un pene gigantesco ed è pieno di donne meravigliose che lo importunano, magari vi interessa quello.  Nella versione caricata adesso non si vede proprio niente, ma mi pare di ricordare che nell’originale qualcosina si capiva. Vincevo io comunque e registrare la scena fu una vera sfida che sempre due sole mani ho avuto.

La postazione dell’E3 (realistica però) era stata ricostruita per girare il filmato e non mi ero messo davvero a girare alle 5 del mattino. Ovviamente sì, mi ero svegliato alle 5 del mattino per guardare l’E3, cosa che farei anche adesso se le conferenze non fossero programmate ad orari più accessibili per noi europei.

 

L’allenamento di Fight Night Round 3, una delle robe più umilianti che abbia mai fatto in vita mia, finì invece con l’interessare qualche giornalista del Sole 24 Ore che ne parlò in modo fin troppo elegante ed accademico tanto che nemmeno a me riuscì di capire esattamente cosa secondo lui ero riuscito a fare. Qualcosa che aveva a che fare con il videogioco che incontra la vita vera tipo, sarebbe carino ritrovare il pezzo.

Il lancio del pad da post smadonnamento è assolutamento un classico del Corso. Essendo uno parecchio attaccato affettivamente a tutto quello che compra (mai pensato di lanciare qualcosa e di romperlo), avevo preparato un vassoio di stagnola per aumentare il rumore e attutire il colpo. Incredibilmente funzionò. Il cane era di mia sorella, di quella razza pazza che devi buttarli appena diventano grandi per quanto rompono le scatole, e infatti fu prontamente abbandonato sull’autostrada alla prima occasione. Scherzo eh, prima che orde di animalisti mi corrano dietro con i forconi, gli abbiamo sparato mentre dormiva. In Nintendogs ci ceredevo tantissimo da quando cominciai a vederne la pubblicità direttamente a Tokyo. Credo di averne cinque copie diverse e di non averlo mai giocato per più di 4 minuti.

Delle scatole sono un vero feticista anche oggi che la digital delivery è importante nel mercato. Comprai per DS solo giochi USA e JAP pur di non avere dentro casa quelle terribili confezioni europee. Anche “Porca Zozza” come traduzione letterale di Game Over divenne un mezzo tormentone e online non c’era sessione nella quale non incontrassi qualcuno che me lo ripeteva contento. Mai che fosse una donna vogliosa di me però, sempre nerd zoppi e calvi mi sono toccati.

 

 

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...